Chiarimento sulla questione Petrolio nel Vulture

PETROLIO nel VULTURE: NON C’E ALCUNA RICHIIESTA NE PROCEDURE APERTE. Come ho avuto modo di segnalare, l’atto adottato dall’Ufficio Ambiente della Regione Basilicata, nel...

1030 0
1030 0

PETROLIO nel VULTURE: NON C’E ALCUNA RICHIIESTA NE PROCEDURE APERTE.

Come ho avuto modo di segnalare, l’atto adottato dall’Ufficio Ambiente della Regione Basilicata, nel mese di ottobre 2014, ha determinato l’effetto di mantenere la procedura relativa alla richiesta di permesso (screening) avanzata dalla Delta Energy, nell’alveo delle competenze regionali.
La tempestiva emanazione di quell’atto ha evitato il trasferimento di competenze dalla Regione al Governo (come previsto dalla legge “sblocca-italia”).
E’ un atto responsabile della Regione che viene interpretato in modo sbagliato. Aver affermato che su quell’area (VULTURE) non si può procedere con la procedura semplificata ma ci vuole la Valutazione di Impatto Ambientale, significa: 1. Bocciare il permesso richiesto con la procedura semplificata;
2. Mantenere la competenza in capo alla Regione Basilicata;
3. Aver preventivamente comunicato al richiedente che il contesto ambientale è delicato e, implicitamente, ostile alle estrazioni petrolifere. Di fatto quell’atto equivale a una bocciatura dell’istanza.
Adesso leggo delle dichiarazioni della OLA, giuste e sacrosante per la preoccupazione che le muove; sento anche che le dichiarazioni della OLA sono state interpretate in modo errato da molti cittadini che mi hanno chiesto spiegazioni.
La comunicazione del Ministero alla società è coerente con quanto fatto dalla Regione. In breve il Ministero dice alla società …guarda che il permesso di ricerca non puoi averlo, se vuoi procedere “devi chiedere alla REGIONE BASILICATA, non a me Ministero; alla Regione dei chiedere la valutazione di impatto ambientale presentando il relativo progetto e devi vedere con la Regione se te la da”.
Non è una nuova notizia, ma è la semplice conseguenza di quanto fatto correttamente alla Regione che responsabilmente ha evitato di non far scadere il termine previsto dallo sblocca-Italia per avocare a se le procedure in corso.
Ora quando le istituzioni sbagliano spariamo addosso con grande facilità e con un certo gusto; ma in questo caso LA REGIONE HA FATTO BENE (su richiesta dei Sindaci del Vulture), respingendo la procedura semplificata e mantenendo la competenza alla Regione stessa, sottraendo la richiesta al Ministero.
Non dico che dobbiamo applaudire; ma almeno leggiamo con neutralità ciò che si fa.
SINTESI: in questo momento non ci sono richieste pervenute in Regione e ai Comuni, ne ci sono procedure aperte.
Teniamo alta la guardia, ma almeno non delegittimiamo l’Ente Regione che fino ad oggi (come ho avuto modo di verificare ieri) ha fatto gli interessi di questa comunità.

Livio Valvano, Sindaco di Melfi

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code