Cosa devono sapere cittadini e giornalisti sul FOIA.

Ernesto Belisario non ha bisogno di presentazioni: gli abbiamo fatto una delle prime interviste di questo spazio web e, tra le altre cose, è...

761 0
761 0

Ernesto Belisario non ha bisogno di presentazioni: gli abbiamo fatto una delle prime interviste di questo spazio web e, tra le altre cose, è tra i principali promotori del decreto FOIA (Freedom of Information Act), che oramai è legge da alcuni mesi. Qualche giorno fa, ha scritto una nota sul suo profilo linkedin che vi riproponiamo per provare a contribuire alla crescita civica della nostra terra, perché, come ci diceva lui stesso un paio di anni fa: “i dati aperti sono un’opportunità vera, che è la possibilità per tutti i cittadini di fare da sentinella, di controllare quello che succede: il ruolo del cittadino è diverso da quello del suddito”. Ecco cosa ha scritto: fotobelisario

“Se mi seguite, la parola FOIA vi sarà sicuramente familiare ormai… a furia di post, articoli, interviste, campagne, petizioni, libri. E probabilmente saprete già che, da ieri (23 dicembre 2016), chiunque può esercitare il nuovo diritto di accesso generalizzato ai dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni.

Si è chiusa quindi una fase (quella della campagna, della rivendicazione del diritto appunto) e se ne è aperta una nuova (quella in cui la norma deve essere applicata, tanto dai cittadini quanto dalle amministrazioni).

Sulla carta – a giudizio di esperti internazionali – il Foia italiano è assolutamente nella media di quelli più evoluti. Ma, ovviamente, le vere sfide sono due:

1) quella dell’attuazione, per realizzare finalmente il controllo diffuso dell’operato delle amministrazioni e partecipare ai processi decisionali;

2) quella del monitoraggio, per capire cosa funziona e cosa no delle nuove norme.

Anche la legge migliore possibile, infatti, non serve se poi rimane sulla carta.

La sfida che ci attende, quindi, è di mettere questo nuovo strumento nelle mani dei cittadini, facendo loro capire che si tratta dello strumento democratico più importante dopo il diritto di voto.

Per questo ho accettato con piacere l’invito di Riccardo Luna di scrivere per il sito dell’Agenzia Giornalistica Italia una piccola guida all’uso del Foia per cittadini e giornalisti. La trovate qui http://www.agi.it/blog-italia/2016/12/23/news/foia_ecco_cosa_devono_sapere_cittadini_e_giornalisti-1330226/

L’ho scritta nella speranza che siano in tanti a chiedere di esercitare il loro nuovo diritto di sapere.

In fondo, tutto il lavoro di questi anni serviva proprio a questo.

Auguri a tutti, Ernesto Belisario”

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code