Gocce d’autore presenta “L’ultimo giorno con gli alamari”

Il Circolo culturale Gocce d’autore presenta il libro “L’ultimo giorno con gli alamari. L’intento del brigadiere Santino Tuzi: un giallo collegato al delitto di Arce” di Fabio...

3785 0
3785 0

Il Circolo culturale Gocce d’autore presenta il libro “L’ultimo giorno con gli alamari. L’intento del brigadiere Santino Tuzi: un giallo collegato al delitto di Arce” di Fabio Amendolara, martedì 5 luglio 2016 alle ore 18,30 presso la Sala convegni del Cestrim in via Sinni a Potenza. Il libro-inchiesta è scritto a quattro mani poiché reca la firma, oltre che del cronista investigativo del quotidiano Libero, anche di Maria Tuzi, figlia del brigadiere dei Carabinieri morto misteriosamente. Come nelle precedenti pubblicazioni, Amendolara compie un’indagine approfondita sulla vicenda che vede intrecciato il caso di Santino Tuzi con quello di Serena Mollicone, la studentessa di Arce uccisa sette anni prima, scandagliando le cronache giornalistiche di allora e confrontando gli atti e le testimonianze rilasciate dai teste.
Esamina verbali e documenti e mette in risalto le contraddizioni di un’investigazione frettolosa e fallace, rispolvera reperti mai presi in considerazione e riconsidera aspetti dell’indagine giudiziaria illogici. La storia riportata nel libro racconta che Tuzi aveva svelato agli investigatori che Serena Mollicone era stata nella caserma dei carabinieri il giorno dell’omicidio. Poi il brigadiere viene trovato senza vita nei pressi del luogo dove venne ritrovato il cadavere della studentessa. I magistrati non fanno in tempo a metterlo a confronto con il comandante della caserma. Per la Procura è un suicidio, ma “L’ultimo giorno con gli alamari” apre un nuovo scenario.
Alla presentazione parteciperanno, oltre all’autore Fabio Amendolara, Maria Teresa Muscillo, psicologa e psicoterapeuta, presidente Cad Potenza, Maria Laurino, criminologa, Leonardo Vita, presidente Csv e Don Marcello Cozzi. Coordina la giornalista Eva Bonitatibus.
Eva Bonitatibus

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code