La “Back School” si insedia a Lavello

A Lavello vengono messe in risalto molte virtù del fare impresa al femminile: la capacità di essere libere professioniste, di essere autonome, di avere...

1769 0
1769 0

A Lavello vengono messe in risalto molte virtù del fare impresa al femminile: la capacità di essere libere professioniste, di essere autonome, di avere l’intenzione di aggiornarsi, di essere innovative, di rafforzare la propria posizione all’interno della nostra comunità sviluppando un proprio potenziale e talento evidenziando notevoli capacità di resilienza. Virtù che hanno consentito dopo lunghi studi e grande lavoro, il riconoscimento alla dottoressa Grazia Latella, referente locale della “Back School”, che ha fatto breccia nell’interesse di moltissimi cittadini non solo di Lavello ma di tutta la Basilicata, con una gradita partecipazione a un momento di elevata crescita culturale attraverso il Seminario: “Addio mal di schiena” dell’associazione “Back School”. 12509018_10208249242939338_6804715291959402810_n

La “Back School”, letteralmente tradotta “Scuola della schiena”, è sorta per insegnare tutto quello che serve per prevenire e curare il mal di schiena e la cervicalgia; non è una semplice ginnastica per il mal di schiena, ma una vera e propria scuola. Fondata da Benedetto Toso, è docente di Posturologia ed attività motoria preventiva e compensativa presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Inoltre, è docente del Master in Posturologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Obiettivo della back School non è solo ridurre il dolore ma soprattutto rimuovere la causa che lo provoca. Siccome la maggior parte dei dolori è dovuta a insufficiente conoscenza della colonna vertebrale, posture e movimenti scorretti, stress psicologici, forma fisica scadente, la Back School si prefigge di agire su questi fattori di rischio. La Back School è in un certo senso rivoluzionaria perché permette di passare da un trattamento passivo ad un trattamento attivo, cioè rende il soggetto che soffre di lombalgia non più passivo esecutore di prescrizioni mediche, ma attivo e cosciente protagonista del suo trattamento. Il soggetto così preparato acquisisce un atteggiamento di fiducia con la capacità di autogestire i suoi problemi di salute attraverso un impegno personale. Un indicazione del passato ci diceva: “Tieni la schiena diritta”. Oggi attraverso la Moderna Back School dobbiamo “Mantenere le giuste curve”.

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code