Nella città invincibile nasce il giardino invincibile.

Ieri, 17 ottobre, è nato il giardino invisibile: nel giardino comunale di Sant’Agostino, in via Madonna delle Virtù, sono stati piantati i primi alberi acquistati con il...

201 0
201 0

Ieri, 17 ottobre, è nato il giardino invisibile: nel giardino comunale di Sant’Agostino, in via Madonna delle Virtù, sono stati piantati i primi alberi acquistati con il ricavato delle vendite del libro “Le città invincibili. L’esempio di Matera2019”. Il testo, che raccoglie i contributi dei principali attori del percorso di candidatura e ne racconta le varie sfaccettature, è acquistabile a questo link ; oltre ad approfondire un tema che è di pubblico dominio, ma di cui in pochi conoscono la genesi, con l’acquisto si contribuisce a tenere in vita ed arricchire questo “giardino invincibile”.

Il giardino sarà curato da Legambiente Matera, sempre attenta all’ambiente e pronta ad accogliere iniziative di questo tipo.
L’iniziativa è stata promossa e sostenuta da Legambiente Matera, la casa editrice Universosud, Comune di Matera e Fondazione Matera-Basilicata2019.

A tre anni dalla designazione di Matera a Capitale della Cultura, la città è in fermento così come le associazioni di promozione sociale, culturale ed ambientale, per disegnare un futuro aperto per la città: l’open future su cui è incentrato il dossier.

L’evento di ieri è stato fortemente voluto dalla editrice Universo Sud, assieme all’autore del libro Serafino Paternoster, entrambi parte integrante, con ruoli e responsabilità diverse, ma con la stessa voglia di gettare il cuore oltre l’ostacolo che il giornalista descrive nel libro. 

La ricorrenza della proclamazione di Matera capitale europea della cultura per il 2019, avvenuta il 17 ottobre del 2014, è stata caratterizzata da una iniziativa all’insegna della sostenibilità, che lega ambiente e cultura, con la piantumazione di 24 alberi nel giardino di Sant’Agostino nel Sasso Barisano, a pochi metri dalla sede della Fondazione “Matera-Basilicata 2019”. 

L’iniziativa si deve a un progetto che ha coinvolto il Comune, proprietario dell’area, la Fondazione, la Lega per l’ambiente che si occuperà della cura delle piante, il giornalista Serafino Paternoster che ha messo a disposizione una parte del ricavato della vendita del libro “Le città invincibili. L’esempio di Matera 2019” edito da UniversoSud editrice. (fonte Ansa Basilicata)

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code