Osservatorio Ambientale a Montescaglioso

Dopo mesi di incontri, confronti e proposte, è stato approvato durante il Consiglio Comunale del 21/05/2015 il documento che delibera la costituzione a Montescaglioso dell’Osservatorio Ambientale, organismo...

1049 0
1049 0

Dopo mesi di incontri, confronti e proposte, è stato approvato durante il Consiglio Comunale del 21/05/2015 il documento che delibera la costituzione a Montescaglioso dell’Osservatorio Ambientale, organismo di tutela ambientale e sanitaria dei cittadini.

RisalWP_001043e al Consiglio Comunale del 02/12/2014 la richiesta avanzata dall’allora costituendo Comitato No Triv Monte di monitorare le acque e il terreno del territorio comunale attraverso periodici screening ambientali, al fine di verificare lo stato di inquinamento del territorio prima dell’impianto di eventuali trivelle. All’epoca, infatti, si affrontava la questione del ricorso contro lo Sblocca Italia e si chiedeva di segnare il punto zero prima che i permessi di ricerca pendenti su Montescaglioso si concretizzassero in impianti di estrazione di idrocarburi.

Da quel Consiglio Comunale, si è avviato l’iter di costituzione dell’Osservatorio Ambientale che, oggi più che mai, risulta essere determinante, tenendo conto che la nuova legge sui reati ambientali specifica che l’inquinamento deve essere dimostrato dalla variazione tra i dati ambientali rilevati prima e dopo l’evento.

Si sono tenute quindi varie riunioni tra amministratori e rappresentanti del Comitato, per definire nel dettaglio la costituzione dell’Osservatorio e, a partire da una ricerca e conseguente proposta del Comitato, si è stilato il regolamento dell’Osservatorio. I suoi compiti saranno:

  • Controllo delle emissioni in atmosfera e verifica degli impianti con maggiore impatto, presenti sul territorio.
  • Controllo e vigilanza sulle sorgenti che producono “rumori” (inquinamento acustico).
  • Monitoraggio acque superficiali e sotterranee ai fini della valutazione della qualità ambientale.
  • Monitoraggio delle discariche presenti sul territorio.
  • Controllo e vigilanza sulle sorgenti di campi elettromagnetici.
  • Monitoraggio delle depurazioni civili.
  • Monitoraggio permanente su tutto il territorio della salute dei cittadini e delle cause di decesso.
  • Predisposizione di un piano di salvaguardia e tutela di ogni possibile azione derivante dall’attività estrattiva.
  • Monitoraggio e bonifica di amianto sul territorio.

L’Osservatorio avrà anche un ruolo di informazione e prevenzione e dovrà avviare attività informative e campagne di sensibilizzazione sui temi ambientali.

Nel regolamento approvato, è previsto che nel direttivo dell’Osservatorio ci siano non solo esponenti politici istituzionali comunali, ma anche un rappresentante dei cittadini, eletto in autonomia dalle associazioni ambientali, culturali e sociali attive e presenti sul territorio di Montescaglioso, sensibili alle tematiche ambientali.

Venerdì scorso, 05/06/2015, questo rappresentante è stato eletto all’unanimità tra le fila del Comitato Monte No Triv, in una riunione alla quale hanno preso parte vari rappresentanti di associazioni e movimenti, arrivati lì prima di tutto in veste di CITTADINI, che hanno a cuore le sorti del territorio comunale e della tutela ambientale.

In un clima di inclusività, condivisione e collaborazione, i cittadini presenti hanno deciso di eleggere Donato Ditaranto come loro rappresentante. I suoi compiti saranno:

  • raccogliere le istanze e le perplessità di tutti i cittadini (con attenzione all’inclusione di tutte le parti sociali) per portarle alla considerazione dell’Osservatorio;
  • proporre la riunione dell’Osservatorio (come previsto dal regolamento) ogni qualvolta i cittadini lo considereranno necessario;
  • comunicare ai cittadini le attività svolte dall’Osservatorio, divulgandole attraverso i canali istituzionali e non;
  • divulgare gli atti amministrativi attinenti alle tematiche ambientali con le modalità di cui sopra.

Al di là di ogni rappresentanza istituzionale, tutti i cittadini sono chiamati a supportare l’attività dell’Osservatorio e del suo direttivo, rispondendo all’esigenza di attenzione per il proprio territorio e di osservazione operativa per la tutela dell’ambiente in cui si vive e della salute dei suoi abitanti. La costituzione dell’Osservatorio Ambientale mira al coinvolgimento di tutti su tematiche troppo spesso trascurate nella nostra Regione, puntando sul modello di cittadinanza attiva per vigilare sullo stato di salute della nostra terra.

Siamo tutti Osservatori.

In this article

Join the Conversation

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code