• Vito Domicelli
  • giugno 30, 2019
  • 0 Comments

Tunisia

Tunisia

Africa – Tunisia

La Tunisia è uno Stato tutto sommato piccolo, la cui superficie è circa la metà di quella dell’Italia, ma i motivi per scoprirlo sono molteplici. Innanzitutto la possibilità di vedere ambienti tra loro molti diversi: il Paese può essere infatti suddiviso in tre grandi fasce. A Nord e lungo la costa la zona lussureggiante, verde, ricca di acqua, di coltivazioni, di boschi e con un lungomare attrezzatissimo per le vacanze di tutto riposo; la regione centrale, con le oasi del deserto e le oasi di montagna, dove le sorgenti naturali significano vita; infine il Sud, col grande Chott, il lago di sale, ed il Sahara che la fa da padrone, con le popolazioni stanziali arroccate nei villaggi di montagna. Nella regione del Nord ci sono le grandi città, la capitale Tunisi, carica di storia antica, vicina alle rovine di Cartagine, testimone di numerose scorribande di popoli del Mediterraneo che si sono avvicendati sul suo suolo. A Tunisi il passato è custodito nella Grande Moschea, nella vastissima Medina, nelle Mederse, nel Museo del Bardo, e perfino nei souk che mostrano prodotti confezionati secondo le vecchie tecniche. Dopo Tunisi vengono Monastir, Madhia e la più prestigiosa fra tutte, Sousse, città di mare decantata da scrittori e poeti, porto di primaria importanza sin dai tempi dei Fenici che la iniziarono al ruolo di centro commerciale. Sousse si trova nella penisola di Capo Bon, la zona fertile per eccellenza di tutta la Tunisia, ricoperta di boschi alternati a campi coltivati a vite, cereali, alberi da frutto, ulivi. A Sousse si trova, tra le altre inestimabili bellezze, il più importante museo di arte musiva del mondo. Lungo la costa del Capo Bon, in posizioni altamente strategiche, furono fondate Nabeul e Hammamet, città-fortino a difesa dei conquistatori provenienti dal mare. Ancora oggi conservano …

Lost your password?

User registration is disabled for now. Contact site administrator.