• Vito Domicelli
  • luglio 17, 2019
  • 0 Comments

Galleria D’arte E Antiquariato La Loggia

Galleria D’arte E Antiquariato La Loggia

discepoli di un simbolo

Senza la conoscenza di ciò in cui consiste l’arte universale, fuori dai suntuosi ma sterili sviluppi dello storicismo critico, non è possibile accostarsi al lavoro che Mario Romano Ricci propone, con i dodici discepoli che fanno da corona all’immagine di due falci contrapposte; il totem di tutti i totem.

L’uomo corre lungo il sentiero fumigato del dubbio, che si dischiude attraverso l’uso della parola come elemento significante e perde il contatto con la realtà, che si pone, invece, quale faccia d’ogni paesaggio e di ogni figura, che attende l’uomo di buona volontà, affinché la sua arte, questa volta universale, la conduca allo sviluppo dell’identità.

Accade così che, all’approdo d’un percorso d’intuizioni e di pazienti attese, scocca il fulmine dell’ispirazione rivelatrice.

E’ il momento in cui l’uomo, divenuto consapevole che tutto appartiene all’eterno, capisce che la realtà prende sostanza nel linguaggio, il quale, nella materia, trova il presupposto per apparire ma non la propria essenza.

L’avvenuta conquista, sposta la lettura del mondo dall’angustia delle presunte certezze d’ogni fisicità, alla finestra tanto impercettibile, quanto pronta a dilatarsi nella non discontinuità, che offre il suono, organizzato dai limiti di ciò che, per i nostri sensi, costituisce la percezione.

Il problema delle relazioni col mondo acquista così una dimensione puramente linguistica, in armonia con l’essenza autentica dell’uomo, che non è la materia, ma l’intangibile energia dell’eterno.

Mario Romano Ricci, il quale sta, pazientemente, ma, anche, risolutamente, accostando la propria sensibilità alle pulsioni della realtà, ci propone, col monumento portato a primeggiare al centro dei dodici discepoli, una sintesi linguistica che ci riporta alle radici del sapere e della storia, con avvolgente precisione sintattica.

Le due falci si levano quali sintesi di tutti i monumenti che l’uomo storico eleva alla propria creazione, che è l’ego solitario e separatore, padre del sapere …

Lost your password?

User registration is disabled for now. Contact site administrator.